Questo sito utilizza cookie. Proseguendo la navigazione si acconsente al loro impiego in conformitÓ alla nostra Cookie Policy.
Informativa estesa         

Persone con disabilitÓ

A cura di Ledha

Archivio appuntamenti

Milano - 15/01/2007 - 24/01/2007

Essere facilitatori non barriere: Dal dolore innocente alla speranza di cambiamento.

Incontri promossi dall'Associazione L'AbilitÓ per genitori di bambini con disabilitÓ.

╚ possibile comprendere che anche la diagnosi di un deficit Ŕ un dato che non va assolutizzato ma che pu˛ avere una storia evolutiva?

╚ possibile dopo una prima comunicazione dolorosa creare contesti di aiuto e di cura che rivelino anche delle prospettive di cambiamento per la famiglia?

L'abilitÓ propone a tutti gli operatori che operano in campo socio-sanitario ed educativo un approccio al tema della disabilitÓ nell'infanzia partendo da una riflessione interdisciplinare sul tema del dolore innocente per arrivare al nuovo modello biopsicosociale di interpretazione della disabilitÓ ICF dell'Organizzazione mondiale della sanitÓ (OMS).

Il corso "Essere facilitatori non barriere" Ŕ articolato in due seminari a cui partecipano autorevoli esponenti:

 

15 gennaio 2007 h. 14.00-18.00

Sala Convegni palazzo reale, Milano

"Il dolore della disabilitÓ" Coordina Franco Bomprezzi (giornalista, caporedattore agenzia AGR).

Intervengono tra gli altri Elio Tesio (psicoterapeuta), Vito Mancuso (UniversitÓ San Raffaele di Milano), Tarcisio Plebani (Consorzio La Cascina - Villa d'AlmŔ- Bergamo), Adriano Pessina (UniversitÓ Cattolica, Milano), Raffaella Ausenda (storica dell'arte).

24 gennaio 2007 h. 9.30-12.30

Sala Convegni palazzo reale, Milano

"Il bambino con disabilitÓ e il suo ambiente alla luce di ICF. Siamo barriere o facilitatori?"

Matilde Leonardi, gruppo Headnet Direzione Scientifica Istituto Neurologico Besta.

 

Condividi: Facebook Linkedin Twitter email Stampa