Questo sito utilizza cookie. Proseguendo la navigazione si acconsente al loro impiego in conformitÓ alla nostra Cookie Policy.
Informativa estesa         

Persone con disabilitÓ

A cura di Ledha

Archivio notizie

23/10/2015

Al via la Coppa di Lombardia FISDIR

Il campionato prenderÓ il via sabato 24 ottobre e vede il coinvolgimento di 29 squadre composte da giocatori con disabilitÓ intellettiva.

Prende il via sabato 24 ottobre la Coppa Lombardia di calcio a 5 della Federazione Italiana Sport Disabilità Intellettiva (FISDIR) che diventa un trofeo interregionale. Da sabato l’Ashd Novara sarà in corsa assieme ad altre 28 squadre nel grande torneo dedicato ai disabili intellettivi relazionali. Mai prima d’ora s’era raggiunto un tale numero di formazioni partecipanti e presto altre compagini si potrebbero aggiungere: sono in fase di organizzazione una serie di partite amichevoli con team che stanno valutando una futura iscrizione.

La competizione prenderà il via a Vedano al Lambro (MB). La palestra “Tognini” di via Rimembranze, casa dell’Arcobaleno Onlus, ospiterà sabato la prima giornata, che sarà scandita da cinque partite. Alle ore 9.50 l’incontro tra Pad Busto Arsizio e Special Onlus inaugurerà la kermesse. 
Quest’anno i livelli previsti sono solo tre: Avviamento Base, Avviamento (due gironi) e Promozionale (due gironi). Il pre-agonistico è stato cancellato, con l’intento di consentire ai suoi interpreti di disputare un maggior numero di partite nella categoria più bassa. Altra novità sarà l’aggiornamento dopo ogni singola partita dei punteggi valutativi dei giocatori, necessari per definire il livello della squadra.“Abbiamo mantenuto la consueta formula - spiega Lorenzo Lanzoni, referente tecnico regionale del settore calcio di FISDIR - con qualche piccola innovazione finalizzata a far giocare di più i ragazzi  e a rendere le sfide più equilibrate”.

La Coppa Lombardia prevede dieci giornate e si concluderà il 19 marzo 2016 con le finali dei vari livelli. Poi, ad inizio aprile, spazio alla seconda edizione della Coppa Italia, che pure quest’anno si svolgerà tra Lazzate e Cantù. La competizione fornirà l’occasione per confrontarsi su scala nazionale e per diffondere ulteriormente il fortunato modello lombardo.

Condividi: Facebook Linkedin Twitter email Stampa