Questo sito utilizza cookie. Proseguendo la navigazione si acconsente al loro impiego in conformitÓ alla nostra Cookie Policy.
Informativa estesa         

Persone con disabilitÓ

A cura di Ledha

Archivio notizie

26/05/2009

Elezioni 2009: nulla su di noi senza di noi!

Elezioni Amministrative 2009 in Lombardia: il Presidente delle LEDHA chiede, con una lettera aperta, impegni precisi ai candidati

Egregi candidati,

queste elezioni avvengono nell'anno in cui il Parlamento del nostro Paese ha finalmente ratificato la Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilitÓ. Anche in Lombardia diversi livelli istituzionali a partire dal Consiglio Regionale come molte Province e diversi Comuni hanno fatto propria la Convenzione votando specifici ordini del giorno. Purtroppo mancano ancora all'appello molte Province e Comuni per cui rinnoviamo anche in questa occasione la nostra campagna "Vota la Convenzione" lanciata giÓ nello scorso dicembre da LEDHA con l'obiettivo di sensibilizzare le istituzione al rispetto dei diritti umani delle persone con disabilitÓ.

LEDHA Ŕ convinta che quanto affermato dalla Convenzione ONU debba essere la base per tutte le future politiche sociali riguardanti la disabilitÓ, innanzitutto per valorizzare e salvaguardare ci˛ che di buono si Ŕ costruito in questi ultimi anni grazie anche al delle Associazioni effettivamente rappresentative dei bisogni e dei diritti delle persone con disabilitÓ e delle loro famiglie in un confronto costante costruttivo e trasparente con le istituzioni.

LEDHA, forte della sua rappresentanza di oltre 30 organizzazioni regionali e dei suoi trent'anni di storia al servizio dei diritti delle persone con disabilitÓ, rivolge oggi una serie di richieste precise ai candidati alla Presidenza delle Province e ai candidati Sindaci:

o Il diritto alla Vita Indipendente delle persone con disabilitÓ grave. Questo tema raccoglie in se altri temi fondamentali per qualificare il progetto di vita di queste persone e delle loro famiglie:
Il lavoro
l'abitare
il tempo libero
il diritto alla mobililitÓ
l'assistenza personale
o L'attivazione in tutti i Comuni, anche a livello distrettuale, del Segretariato sociale, come previsto dalla Legge regionale 3 2008, luogo della presa in carico complessiva e globale della persona e vero punto unico di accesso alla rete dei servizi
o Il diritto all'Amministratore di sostegno, come figura giuridica in grado di garantire i diritti delle persone con disabilitÓ non in grado di rappresentarsi
o La questione del "Pagare il giusto" in riferimento alla richiesta di partecipazione alla spesa dei servizi in base al solo reddito individuale della persone con disabilitÓ, cosý come del resto giÓ previsto dalla legge.

Ci permettiamo infine di chiedere ai candidati alla Presidenza della Provincia di Milano l'impegno solenne di sostenere, nell'ambito dei progetti per Expo 2015, la voce, i bisogni e i diritti delle persone con disabilitÓ. Coinvolgere la professionalitÓ, le esperienze che in questi anni hanno dimostrato serietÓ e concretezza nel lavoro su questi temi sarÓ la prima garanzia che ogni realizzazione e iniziativa preveda sin dalla sua progettazione "la piena ed eguale partecipazione su base di eguaglianza con gli altri" da parte di tutte le persone con disabilitÓ, cosý come affermato dalla Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilitÓ.

Fulvio Santagostini
Presidente LEDHA

 

Le risposte dei candidati saranno pubblicate sul sito LEDHA www.informahandicap.it

Condividi: Facebook Linkedin Twitter email Stampa