Questo sito utilizza cookie. Proseguendo la navigazione si acconsente al loro impiego in conformitÓ alla nostra Cookie Policy.
Informativa estesa         

Persone con disabilitÓ

A cura di Ledha

Archivio notizie

11/07/2008

Pagare il giusto: la FAD si attiva nella provincia di Sondrio

La Federazione di Associazioni per Disabili promuove iniziative per portare a livello locale la campagna "Pagare il giusto" di LEDHA.

La Federazione di Associazioni per Disabili della Provincia di Sondrio (FAD) ha subito aderito alla campagna lanciata a livello regionale da LEDHA "Pagare il giusto". Ricordiamo che FAD Ŕ nata proprio con "Pagare il giusto": la sua prima azione firmata da neocostituita Ŕ stata la richiesta, inviata con una lettera, a tutti i Sindaci della Provincia. di rispettare la legge per accedere ai servizi indispensabili per la vita delle persone con disabilitÓ.

FAD fa propri quindi tutti i contenuti della campagna "Pagare il giusto"e lo fa portando concretamente una serie di iniziative sul territorio per spiegarne le ragioni. Il primo passo Ŕ spiegare, far capire, sensibilizzare. La Fad, oltre alla divulgazione di volantini e locandine nei vari centri servizi, ha fatto richiesta di incontri con le rappresentanze partitiche e sindacali presenti nella valle e ha chiesto un'intervista su Teleunica, l'emittente storica delle province di Lecco e Sondrio. Sta diffondendo un comunicato stampa che riprende le ragioni dell'iniziativa contenute nel manifesto che LEDHA ha presentato riaprendo la campagna il 25 giugno. ╚ solo la prima fase di un'azione che FAD promuove sulla Provincia di Sondrio, provincia che - come riportato nel comunicato stampa - "non si differenzia da molte altre (...) basti pensare che per lo stesso servizio (CDD) (Centro Diurno per Disabili, n.d.r.), a Milano il contributo richiesto Ŕ di euro 2,90 mentre in media da noi (in Provincia di Sondrio, n.d.r) da noi Ŕ di circa 17 euro, ovviamente al giorno, anche se l'utente Ŕ a casa ammalato".

A questa prima fase di sensibilizzazione, FAD ne farÓ seguire una di confronto diretto con le Amministrazioni. FAD Ŕ determinata nelle azioni e si dichiara pronta a presentare ricorsi davanti ai Tribunali Amministratici nel caso in cui non si voglia "Pagare il giusto". Quello di FAD Ŕ un buon esempio pratico di come le associazioni e le federazioni possano rendere viva e operativa nei territori locali la campagna che dice no alla tassa sulla disabiitÓ.

 

Condividi:

FISH - Federazione Italiana per il Superamento dell'HandicapLedha - Lega per i diritti delle persone con disabilitÓ

Ledha Via Livigno, 2 - 20158 Milano :: tel. 02 6570425 :: info@ledha.it

Informativa sull'uso dei cookie

Realizzato da Head&Hands & MediaDesign